§§ geoTextTitle §§

§§ geoLinkText §§

Autobus per e da Barletta da 5,99€

Tutti i nostri autobus sono dotati di sedili ampi e comodi, wc a bordo, Wi-Fi gratuito e prese di corrente.

Comfort a bordo

Tutti i nostri autobus sono dotati di sedili ampi e comodi, wc a bordo, Wi-Fi gratuito e prese di corrente.

Servizi a bordo
Tutti i passeggeri possono viaggiare con 1 bagaglio a mano e 1 bagaglio da stiva (max 80 x 50 x 30 cm).

Bagagli

Tutti i passeggeri possono viaggiare con 1 bagaglio a mano e 1 bagaglio da stiva (max 80 x 50 x 30 cm).

Informazioni aggiuntive
Disponiamo dei seguenti metodi di pagamento Paypal, Visa and mastercard, postepay, and cash.

Pagamenti rapidi e sicuri

Disponiamo dei seguenti metodi di pagamento Paypal, Visa and mastercard, postepay, and cash.

Prenotazione
Elevati standard qualitativi, professionalità e tratte imbattibili rendono i nostri clienti soddisfatti!

97% di clienti soddisfatti!

Elevati standard qualitativi, professionalità e tratte imbattibili rendono i nostri clienti soddisfatti!

Recensioni dei clienti

I tuoi orari dell'autobus per Barletta

Cerca gli orari da
a
Seleziona i giorni
Partenza
ritorno
Giorni Transfer Part. Durata Arr. Da
§§ getWeekdayString(connection.weekdays) §§ §§ connection.interconnection_transfers.length §§ §§ formatTimeFilter(connection.departure.timestamp, connection.departure.tz) §§ §§ formatDuration(connection.duration.hour, connection.duration.minutes) §§ §§ formatTimeFilter(connection.arrival.timestamp, connection.arrival.tz) §§ §§ connection.price > 0 ? formatPrice(connection.price) : 'Prenota ora' §§
Durata: §§ connection.duration.hour §§:§§ connection.duration.minutes < 10 ? '0' + connection.duration.minutes : connection.duration.minutes §§
Durata del transfer : §§ connection.interconnection_transfers[tripIndex-1].duration.hour < 10 ? '0' + connection.interconnection_transfers[tripIndex-1].duration.hour : connection.interconnection_transfers[tripIndex-1].duration.hour §§:§§ connection.interconnection_transfers[tripIndex-1].duration.minutes < 10 ? '0' + connection.interconnection_transfers[tripIndex-1].duration.minutes : connection.interconnection_transfers[tripIndex-1].duration.minutes §§
§§ stop.departure.timestamp + '000' | date :'HH:mm' : stop.departure.tz §§ §§ stop.station.name §§
info  
§§ viaStop.station.name §§ §§ viaStop.station.name §§,  ...,  §§ viaStop.station.name §§ ,
§§ stop.arrival.timestamp + '000' | date :'HH:mm': stop.arrival.tz §§ §§ stop.station.name §§
info
§§ stop.arrival.timestamp + '000' | date : 'HH:mm' : stop.departure.tz §§ §§ stop.departure.timestamp + '000' | date : 'HH:mm': stop.departure.tz §§
§§ stop.station.name §§
Tariffa sull'autobus: §§ formatPrice(getPriceAtBus) §§ Non indicata

Scopri Barletta grazie ai consigli di Virgina

Virgina Sono nata e cresciuta a Milano. Amo la mia città e i sui angoli segreti, ma appena posso parto zaino in spalla all’avventura, dal Grande Nord all’Oriente. Mi piace cucinare, ballare e curiosare tra le bancarelle di libri usati. Leggo voracemente e ho una passione sfegatata per l’India e la sua letteratura. Scrivo tanto, di tutto e da sempre. Ma da qualche anno è diventato anche il mio lavoro.
Milano
29 anni
Backpacker

Scopri di più su Barletta

Bellissimo vecchio edificio giallo

Informazioni generali su Barletta

Un mare splendido, lunghe spiagge dove rilassarsi, un centro storico ricco di spunti interessanti, ma anche la calda accoglienza dei suoi abitanti, tante golosità made in Puglia da assaggiare e serate all’insegna di musica e divertimento da vivere: ecco Barletta, la destinazione ideale per il vostro prossimo viaggio in autobus. Il comune pugliese, che con Andria e Trani è capoluogo di provincia, si trova all’imboccatura sud-est del golfo di Manfredonia, affacciata sull’Adriatico e a pochi chilometri dalla foce del fiume Ofanto. Proprio per questa sua posizione strategica nel corso dei secoli è stata centrale  nello sviluppo della regione, diventando spesso teatro di importanti eventi storici. Le tracce del suo passato sono ancora visibili e il suo patrimonio culturale è apprezzato ogni anno da migliaia di turisti: ad esempio, sapevate che vicino a Barletta si trova il sito archeologico di Canne della Battaglia, dove nel 216 a.C. le truppe cartaginesi di Annibale sconfissero l’esercito di Roma? O ancora: che il suo imponente castello venne utilizzato da Federico II di Svevia come centro del suo potere? E che dire poi della celebre “Disfida” del 1503, in cui 13 cavalieri italiani sconfissero altrettanti condottieri francesi? Ancora oggi questa ricorrenza viene festeggiata ogni 13 febbraio dalla città in una grande festa per tutti. Per questo, e per tanti altri motivi, nel 2005 il capoluogo è stato riconosciuta città d'arte dalla Regione Puglia. Non vi basta? In estate Barletta si riempie di giovani e turisti, incantati dal suo litorale ricco di spiagge sia di ghiaia che di sabbia, dai numerosi lidi attrezzati, che la sera diventano il fulcro di una vivace movida, dai ristoranti e dai locali dove poter gustare i sapori autentici della Puglia. Insomma, se state pensando di fare una vacanza con i nostri comodi pullman, sappiate che Barletta non vi deluderà: venite a scoprirla!

Vecchia fortezza

Giro turistico a Barletta

Una volta arrivati a Barletta con i nostri autobus, verrete lasciati in via Andria: dalla fermata potrete muovervi comodamente a piedi e raggiungere tutti i luoghi d’interesse della città. In direzione mare, ecco il Castello Svevo, con la sua imponente struttura: il nucleo originario è di epoca normanna, ma fu Carlo V a trasformarlo in una fortezza inespugnabile. Oggi ospita il Museo Civico, che vi consigliamo di visitare insieme ai sotterranei e ai bastioni, da cui si gode di una splendida vista. Il Castello è circondato dai Giardini Fratelli Cervi e poco distante si trova la bella Cattedrale di Santa Maria Maggiore, in stile gotico-romanico. Da qui seguite via del Duomo, ricca di ristoranti, localini e negozi di souvenir, e imboccate via Cialdini: arriverete alla Cantina della Disfida, dove secondo la tradizione ebbe luogo il celebre duello tra italiani e francesi. La ricorrenza viene rievocata ogni 13 febbraio con una manifestazione in costume: se vi trovate a Barletta nel periodo del Carnevale non fatevela sfuggire. Proseguendo incontrerete invece Palazzo Marra, sede della Pinacoteca De Nittis, che conserva molti dei capolavori del maestro pugliese dell’Impressionismo, originario proprio di Barletta. Girovagando ancora un po’ tra le vie del centro, non dimenticate corso Vittorio Emanuele: qui potrete vedere un gioiellino neoclassico come il Teatro Curci e il Colosso di Barletta, noto anche come Eraclio, una statua di quattro metri e mezzo di origine bizantina che probabilmente raffigura l'Imperatore Teodosio II. E nei dintorni? Imperdibile una gita fuori porta al Parco Archeologico di Canne della Battaglia.Non solo storia: ogni vacanza in Puglia che si rispetti è sinonimo anche di mare e spiaggia, e in questo senso Barletta non delude, grazie ad un bel litorale, diviso in lido di Ponente e lido di Levante, dove potrete divertirvi e rilassarvi anche grazie alle numerose strutture attrezzate. 

statua di un uomo che tiene una croce

Barletta: Cultura e Storia

La zona intorno a Barletta fu abitata sin dall’antichità, ma fu tra il IV e il III secolo a.C. che Barulum divenne un importante scalo marittimo per i Romani. La città è poi ricordata perché proprio nelle sue vicinanze, a Canne, nel 216 a.C. si svolse la più celebre tra le battaglia della Seconda Guerra Punica, durante la quale l’esercito di Roma venne sconfitto dalle truppe cartaginesi di Annibale. Dopo la caduta dell’Impero, si apre per Barletta un periodo fiorente, grazie alla dominazione normanna: la città è infatti uno snodo strategico per i commerci e i viaggi verso la Terra Santa all’epoca delle Crociate. È poi a partire dal XIII secolo, con l’ascesa al potere di Federico II di Svevia, che Barletta è sede della residenza dell’imperatore: il castello che conosciamo ancora oggi. In seguito Barletta cade in mano prima agli Angioini, poi agli Aragonesi, continuando a mantenere un ruolo di primo piano nell’Italia meridionale (pur con la concorrenza di Napoli, nuova capitale del Regno). Una manciata di anni più tardi, il 13 febbraio 1503, Barletta è protagonista di un avvenimento storico che la farà ricordare come la “città della Disfida”: si svolse infatti proprio qui, nell’ambito delle guerre tra Luigi XII di Francia e Ferdinando II d’Aragona, il sanguinoso scontro tra 13 cavalieri francesi e altrettanti cavalieri italiani che, guidati da Ettore Fieramosca, riuscirono a vincere e respingere gli invasori. Nonostante la celebre battaglia, nei secoli successivi, la città e il suo territorio cadranno progressivamente in declino a causa del malgoverno spagnolo, delle ondate di peste e delle calamità naturali, risollevandosi solo in epoca napoleonica e poi durante i moti risorgimentali, a cui la città prenderà parte attiva. Dopo l’annessione al Regno d’Italia, Barletta seguirà il destino del  Paese, distinguendosi in particolare per il suo fervore partigiano durante la Liberazione.  

un porto di notte

Vita notturna a Barletta

Un viaggio a Barletta con i nostri pullman non significa solo spiaggia, mare e visite culturali: ad aspettarvi nella cittadina pugliese, anche un’intensa vita notturna, tra prelibatezze enogastronomiche e serate di divertimento per tutti. Innanzitutto sappiate che Barletta è – letteralmente – tutta da assaporare: nel centro storico e sul lungomare ci sono diversi ristoranti in cui è possibile gustare le specialità pugliesi. La sua tradizione culinaria viaggia tra terra e mare, con piatti tipici a base dell’ottimo pescato così come delle colture dell’entroterra: assaggiate ad esempio un classico come riso, patate e cozze, o le orecchiette alle cime di rapa; ma non fatevi sfuggire anche delle prelibatezze tutte barlettiane come la composta di peperoni (spalmata sul pane abbrustolito è un antipasto favoloso), i secc’ mbutteit, cioè le seppie ripiene (con mollica, formaggio e pomodorini) e il calzone di sponsali, un impasto di pane che nasconde all’interno olive nere, cipolle, acciughe e tonno. Ovviamente lasciate uno spazio per il dessert: la mostarda di Barletta è molto famosa e, a differenza di quella preparata al nord, è una confettura d’uva interamente dolce, che viene utilizzata per numerose ricette, come le crostate e i calzoncelli natalizi. E che dire dei vini? Da non perdere il rosso Barletta e il rosso Barletta invecchiato, entrambi Doc. Per il dopo cena avrete l’imbarazzo della scelta. In inverno il centro storico è animato da diversi wine bar e pub, soprattutto intorno a via Duomo. Ma è d’estate che la movida di Barletta regala il meglio di sé, quando i locali si riempiono di musica e giovani: le zone da tenere d’occhio per il divertimento notturno sono quella intorno al Castello Svevo e il lungomare, in particolare la litoranea di Ponente, con diversi lidi che organizzano happy hour, serate a tema e dj set.

Fermata autobus a Barletta

Informazioni importanti su Barletta

Biglietti autobus a partire da 5,99€
Numero di collegamenti da Barletta 26
Numero delle fermate autobus a Barletta 1
Paese Italia