Le 10 migliori località di mare vicino a Torino

Il Piemonte non confina direttamente con il mare, ma è separato da una striscia di terra ligure: se vuoi raggiungere la località di mare più vicina a Torino, la scelta migliore è Savona. La città dista un’ora e mezza di macchina, ma è raggiungibile anche con un autobus FlixBus.

C’è stato un tentativo di creare una spiaggia a Torino, sul Po, come ha cercato di fare anche Roma con il Tevere, ma sicuramente il mare della Liguria risulta più affascinante, con i suoi paesini colorati e arroccati sulle scogliere.

In questo articolo scopriremo le spiagge più vicine a Torino e al Piemonte.

Le 10 migliori località di mare più vicine a Torino

La Liguria è piena di posti di mare, località balneari e paesini caratteristici da visitare sia di giorno sia di sera.

La località di mare più vicino a Torino è in assoluto Savona, col suo mare pulito e le molte spiagge attrezzate; la vera bellezza sta però nelle baie poco lontano dalla città, dove il mare si tinge di un azzurro intenso e la spiaggia libera è pronta ad accogliere turisti e cittadini. Una delle prime spiagge che si raggiungono da Savona è la Baia delle Sirene, situata all'interno del Parco Naturale Regionale di Bergeggi. I ciottoli neri la rendono un posto unico nel suo genere, perfetto per guardare il sole tramontare dietro l'omonima isoletta.

Sono imperdibili le spiagge delle Cinque Terre, tra le migliori della Liguria: la baia e il molo di Vernazza, una spiaggetta affollata simbolo della regione e protagonista di migliaia di scatti sui social; le spiagge di Monterosso, il paese più grande delle Cinque Terre, con due spiagge bellissime e un bagnasciuga fatto di piccoli ciottoli; Manarola, che non ha una vera e propria spiaggia, ma degli splendidi scogli su cui prendere il sole e ideali per tuffarsi. Poi ci sono le spiagge di Riomaggiore e di Levanto, con alcune zone prevalentemente di ciottoli e altre aree con morbida sabbia dorata. In particolare la spiaggia di Levanto, vicina alla città di La Spezia, è prevalentemente sabbiosa, e offre un panorama pittoresco sul paese, con il suo profilo particolare.

Nelle Cinque Terre ci sono anche le due spiagge caratteristiche di Monterosso, la prima nel centro storico e la seconda non lontano dalla stazione. Sono le uniche spiagge completamente sabbiose dell’area; nella seconda potrai passeggiare sulla sabbia calda fino alla Statua del Gigante, una rappresentazione del dio romano Nettuno, ancora oggi molto rovinata a causa dei bombardamenti durante la Seconda Guerra Mondiale, ma comunque incredibilmente suggestiva. La spiaggia è poi circondata da varie insenature e calette che potrai esplorare a nuoto, con pinne e maschera, o noleggiando un gozzo, un'imbarcazione tipica ligure che ti permetterà di esplorare le bellezze del luogo. Dal paese di Monterosso partono anche varie strade e sentieri che portano alle attrazioni circostanti, cioè la vicina città di Vernazza, più vari santuari e conventi in altura.

A Camogli, in provincia di Genova, puoi invece fare un salto alla spiaggia di San Fruttuoso, caratterizzata dall'omonima abbazia, nominata patrimonio dell'UNESCO, e dal lungomare pieno di locali. Le acque limpide e la natura rimasta inalterata, parte della Parco Naturale Regionale di Portofino, la rendono una delle spiagge più belle della Liguria. Si può raggiungere a piedi ma anche con un breve viaggio in battello. Se vuoi andare a Camogli da Torino, in macchina o in pullman ci vorranno due ore e mezza, mentre il treno impiega un'ora e mezza con il cambio a Genova.

Nel colorato borgo di Sestri Levante ci sono due spiagge da vedere assolutamente, divise da un promontorio:  la Baia del Silenzio e la Baia delle Favole. La prima è collegata da un'ottima pista ciclabile e pertanto è raggiungibile anche in bicicletta. A darle questo nome fu il poeta ligure Giovanni Descalzo, che nei primi del '900 fu colpito dalla pace di questo luogo. La Baia delle Favole, deve il proprio nome a Hans Christian Andersen, noto scrittore di favole per bambini (tra cui La Sirenetta e Il Brutto Anatroccolo) che visse a Sestri Levante a metà dell'Ottocento. A chiamare questa spiaggia “Baia delle Favole” pare sia stato il presentatore televisivo Enzo Tortora, durante una puntata incentrata proprio sulla cittadina.Notevole è anche la spiaggia di Varigotti, a Finale Ligure, una lunga distesa di ghiaia, perfetta per passeggiare a qualsiasi ora del giorno. Le caratteristiche abitazioni, dipinte con colori vivaci, si affacciano su un mare azzurro che ha ricevuto da poco il riconoscimento della Bandiera Blu. Durante i mesi autunnali e invernali la spiaggia è libera da ombrelloni e stabilimenti, e può essere apprezzata in tutto il suo splendore.

Sempre vicino a Finale Ligure c'è la Baia dei Saraceni, che prende il nome da una torre saracena situata in cima al monte che si affaccia sul mare. La torre si può raggiungere salendo direttamente dalla spiaggia, attraverso un piccolo sentiero. Sempre dalla baia, a nuoto o con una barca, si può facilmente raggiungere Punta Crena, una piccola spiaggia contornata da scogliere e raggiungibile solo dal mare.

Se sei nei paraggi, puoi anche fare una tappa a Framura, in provincia di La Spezia; in quest’angolo della regione ci sono varie borghi a picco sul mare, collegati tra loro con sentieri percorribili a piedi o in mountain bike. Le spiagge sono piccole e riparate, sassose e protette dalle rocce. Si possono raggiungere comodamente anche in bici e ti colpiranno per la loro acqua cristallina.

Infine, il piccolo borgo di Cervo (in provincia di Imperia) è vanta moltissimi monumenti, chiese e luoghi da vedere, fermandosi ogni tanto per sorseggiare un caffè nelle piazze principali. Ci sono litorali di ogni tipo: piccoli stabilimenti, lunghe spiagge libere sia di sabbia sia di sassi e ciottoli, ma il mare è splendido in ogni punto.