Cosa vedere a Torino

Vista panoramica di Torino

Torino è una città ricca di storia e cose da visitare. Inizialmente capitale del regno sabaudo, ad oggi è una delle città più amate d’Italia, frequentata ogni anno da tantissimi turisti.

Scopriamo allora quali sono le principali attrazioni da visitare e cosa vedere a Torino, dal grandioso Museo Egizio all’alta Mole, tra una pausa in un caffè ottocentesco e un cioccolatino alla nocciola!

Visitare il centro di Torino

Torino è piena di luoghi da visitare. Il più famoso è sicuramente la Mole Antonelliana, un monumento alto quasi 170 metri che prende il nome dal suo architetto Alessandro Antonelli e dal fatto che nell' 800 era considerata la costruzione in muratura più alta del mondo.

La Mole ospita al suo interno il Museo del Cinema di Torino, che ha una struttura del tutto particolare: si sviluppa infatti a spirale, salendo di piano in piano, e offrendo un percorso interattivo per conoscere la storia del cinema. Qui potrai trovare i primi dispositivi, sale divise per genere, potete vedere le varie fasi dell’industria cinematografica e spettacolari giochi di luci. In più, dal centro della Mole parte un tecnologico ascensore di cristallo che porta fino al “tempietto” in cima al monumento, ad un’altezza di 85 metri da cui poter vedere tutta la città.

Il Museo Egizio di Torino è un’altra attrazione della città. Questa grande struttura ospita tantissimi reperti egizi, mummie e sarcofagi, ma anche gioielli, strumenti e semi ben conservati per millenni.

In centro città potrete visitare la Cappella della Sindone, un capolavoro del barocco che prende il nome dal lenzuolo di lino in cui si credeva fosse stato avvolto il corpo di Gesù.

Infine, se è una bella giornata, potete fare due passi nel Parco del Valentino, un’enorme area verde con fontane e monumenti che costeggia il fiume Po. Il Castello del Valentino, circondato dal parco pubblico, è stato una delle residenze dei Savoia ed è ad oggi è patrimonio dell’UNESCO e ospita i corsi di laurea del Politecnico di Torino.

 

Cosa vedere nei dintorni di Torino

Appena usciti dalla città troverete la cosiddetta “Collina di Torino”, una distesa di alberi e prati che guarda la pianura da oriente. È perfetta per respirare l’odore di bosco e rinfrescarsi nei giorni afosi, ma anche per visitare qualche monumento lontano dal centro, come la Basilica di Superga, costruita per celebrare una vittoria sui francesi, che è visibile anche da grande distanza grazie alle sue dimensioni imponenti.

Nei pressi di Torino potrete ammirare la Reggia di Venaria, un’enorme residenza appartenuta ai Savoia che veniva usata come casa in campagna, ospitando battute di caccia e ospiti illustri. Si direbbe quasi che la Reggia di Venaria sia una versione in scala della Reggia di Versailles, dove il palazzo ed il giardino si estendono in aiuole geometriche e sculture. La reggia è raggiungibile sia in macchina che in autobus, con una linea dedicata che collega sia il centro sia la stazione di Porta Susa.

Nel complesso della Venaria Reale è anche compreso il Castello della Mandria, anch’esso patrimonio UNESCO, e il Parco della Mandria, perfetto per fare trekking immersi nella natura, ammirando la fauna e la flora locale.

La Palazzina di caccia di Stupinigi è un altro dei magnifici palazzi da vedere in provincia di Torino, quasi un castello costruito per i Savoia. Il palazzo ha una pianta particolarissima e intricata, che la rende un esempio unico di architettura: oltre alla famiglia reale italiana, ospitò persino Napoleone!

Ci sono poi tanti piccoli borghi intorno a Torino:

  • Sale San Giovanni, che nella bella stagione si tinge di viola grazie agli estesi campi di lavanda che ricordano la Provenza,
  • Mombaldone, paesino medievale che ha mantenuto la sua architettura originaria, piena di scale e stradine silenziose,
  • Vogogna, costellata da palazzi che hanno fatto la storia del Piemonte. 

Domande frequenti su Torino

Che cosa vedere a Torino in un giorno?

Se avete solo un giorno per visitare Torino, potete partire dal centro, passeggiando tra statue e vie dello shopping; una visita obbligatoria è ovviamente alla Mole, monumento simbolo della città, e il Museo del Cinema al suo interno. Per rilassarvi un po’, magari tra un museo e l’altro, potete concedervi il tipico bicerin o mangiare sul prato del verde Parco del Valentino.

Che cosa vedere a Torino in due giorni?

Oltre a visitare la Mole Antonelliana ed il Museo del Cinema, potete proseguire la vostra passeggiata in Piazza Castello o  verso la Cappella della Sacra Sindone. Proseguite poi alla Chiesa della Consolata, in cui lo stile barocco, neoclassico e romanico si uniscono in una struttura perfettamente armonica. 

Se viaggiate in macchina e vi rimane del tempo, correte a visitare la bellissima Reggia di Venaria, che dista solo 10 km da Torino.

Che cosa vedere a Torino in tre giorni?

Tre giorni dovrebbero darvi la possibilità di godervi appieno Torino, passeggiando per le strade e provando i piatti tipici. Avrete il tempo di visitare il Museo Egizio, l’attrazione che richiede più tempo e più attenzione vista l’importanza culturale. Potrete anche aggiungere al vostro itinerario una visita alla Basilica di Superga, sopraelevata, da cui potrete vedere la città dall’alto.

Che cosa vedere a Torino con i bambini?

Il Museo dell’Automobile è una delle attività da fare con i bambini; potrete mostrare loro alcune macchine antiche e altre che sembrano futuristiche!

Anche il Museo del Cinema è un’attività da fare con tutta la famiglia: contiene non solo strumenti tecnici ma poster storici, ricostruzioni di personaggi e tante attività interattive.

Portate i vostri bambini sul vecchio trenino della Basilica di Superga: chiamato la Dentiera, si tratta di un treno rosso e bianco che sale tra strade e alberi. Non solo è molto divertente, ma è anche comodo per raggiungere la cima della collina!