Dove mangiare a Roma – I migliori ristoranti per tutte le esigenze

Dove mangiare a Roma

Per elencare tutti i ristoranti di Roma ci metteremmo anni: la capitale è piena di luoghi dove mangiare, non solo ristoranti ma anche trattorie, osterie e pub, bar e street food per ogni gusto. Dal cibo italiano a quello orientale, pesce o carne, opzioni vegetariane e vegane, non è difficile trovare il locale che fa al caso tuo. In questa guida parliamo dei ristoranti migliori di Roma, da quelli famosi ai piccoli locali a gestione familiare per pranzare o cenare in città.

I 5 migliori ristoranti tipici a Roma

La vera cucina romana verace si trova nelle trattorie e nelle osterie: tra queste ultime c’è Felice a Testaccio, storico locale il cui menù cambia di settimana in settimana. Il loro piatto forte è la cacio e pepe, ma anche altre ricette, come i carciofi alla romana non sono da meno. L’unica indicazione è quella di prenotare con largo anticipo, almeno 2 settimane prima, perché è sempre pieno.

In zona San Giovanni, a piazza Tarquinia, c’è Santo Palato, tra le migliori trattorie di Roma. Offre cucina giudaico-romanesca ed è molto apprezzata di romani per la sua osservanza della tradizione. Coda alla vaccinara, trippa, carciofi alla giudia, baccalà: tutta la cucina romana in un menù.

Un altro dei tanti ristoranti tipici romani è da Armando al Pantheon, un ristorante storico che da tre generazioni è gestito dalla famiglia Gargioli. Dal 1961 infatti offre un ampio menù di cucina romana e laziale da gustare insieme a un’impagabile vista sul colonnato del Pantheon.

Al centro dell’isola Tiberina c’è invece Sora Lella, osteria a Roma centro. E’ conosciuta in tutta la città perché prende il nome dalla sorella di Aldo Fabrizi, Elena, grande cuoca romana che interpreta anche la nonna di Carlo Verdone in Bianco, Rosso e Verdone. Il ristorante è oggi gestito dai 3 figli di Elena Fabrizi, che hanno conservato l’atmosfera accogliente e familiare accompagnata da un’ottima cucina tipica.

Il quinto ristorante tipico romano è Lo Scopettaro, sul Lungotevere Testaccio. I piatti vengono definiti eccezionali, dai primi come la carbonara, la gricia e la cacio e pepe fino ai dolci.

Degno di menzione è anche la trattoria Da Danilo, che ha partecipato anche alla trasmissione 4 ristoranti  di Alessandro Borghese, ma le cui recensioni non sembrano essere al momento così generose. Rimane comunque un locale storico e a gestione familiare che propone piatti tipici romani molto buoni.

I 5 ristoranti dove mangiare la migliore carbonara a Roma

Per capire dove mangiare la migliore carbonara a Roma conviene seguire l’ultima classifica del Gambero Rosso.

Il primo posto va alla Salumeria Roscioli, situata nel centro di Roma a via dei Giubbonari. Con una materia prima di notevole spessore, uovo unito con maestria a pecorino e a un po’ di parmigiano, guanciale accuratamente tagliato a cubetti, la cucina di questa salumeria si aggiudica il titolo di miglior carbonara della città.

Mentre la Salumeria preferisce usare gli spaghettoni come pasta, Trecca, famosa trattoria gestita dai fratelli Treccastelli, punta sui rigatoni. Il ristorante è conosciuto per la sua ricerca di ingredienti ecosostenibili, che ovviamente evidenziano l’alta qualità del piatto.

Il terzo posto va a Pipero, nel centro di Roma. Una crema corposa e un gusto deciso accompagnano le mezze maniche, che vengono completate da un pizzico di pepe e da una spolverata di pecorino. Il prezzo è un po’ più alto della media, 32 euro, che però è giustificata dalla complessa ricerca di sapori che c’è dietro la ricetta.

Al quarto posto il Gambero Rosso mette a pari merito vari ristoranti, in primis Gino al Parlamento, che propone una pasta notevolmente al dente e una crema avvolgente.

Anche al quinto e ultimo posto ci sono vari locali, tra cui Flavio Al Velavevodetto, che offre una carbonara curata nei minimi dettagli, dalle strisce di guanciale al goccio di acqua frizzante che si aggiunge in fase di cottura.

 Una menzione speciale va anche alla trattoria Guerra, in zona Piazza Bologna: offre un menù a 5 euro “prendere o lasciare”, in cui l’acqua è offerta dal sindaco, il vino è “un goccetto” e il caffè viene dalla normale moka. Pochi euro per un primo abbondante e gustoso, ottimo per una pausa pranzo anche per gli studenti della vicina università. L’arredamento antico e la musica in sottofondo la rendono una piacevole oasi di tranquillità nel mezzo del traffico cittadino.

Roma: i 5 migliori ristoranti dove mangiare all‘aperto

Se non volete sedervi in sala al chiuso, a Roma ci sono vari ristoranti per mangiare all’aperto. Il primo che ti consigliamo è Eggs, un ristorante in cui l’uovo è il protagonista di tutti i piatti, dalla colazione alla cena. La cucina offre anche varie versioni della carbonara, dalla versione con il petto d’anatra al tartufo nero a quella vegetariana.

Pianostrada, vicino Campo de’ Fiori, ha un bel giardino interno ricco di piante e fiori e un design fresco, che si distacca dall’ambiente verace del centro ma senza stonare.

Se stai visitando il quartiere Parioli, puoi fare un salto da Ercoli 1928, le cui sedie verdi saltano subito all’occhio. Pranzo, aperitivo o un caffè con una persona speciale: il ristorante all’aperto ti permetterà di gustare un’ottima cucina.

Un ottimo ristorante all’aperto a Trastevere è Er Pizzicarolo, un piccolo locale che offre però grandi sorprese.

Molto carino è anche Al Ristoro, nel quartiere Garbatella, con un dehor sotto al portico fornito di riscaldamento. La cucina è tipica romana, e il menù cambia a seconda della stagione e della disponibilità.

Le 5 migliori pizzerie di Roma

Per gli amanti della pizza, la capitale non offre certo la stessa tradizione di Napoli, ma ha comunque delle solide basi per farti assaggiare una pizza convincente.

Tra le migliori pizzerie di Roma, il Gambero Rosso premia 180g Pizzeria Romana, nell’area periferica di Centocelle. La pizza è sottile, come si fa a Roma, e i condimenti sono sia quelli tradizionali sia quelli consigliati dalla stagione (e dalla fantasia del pizzaiolo).

Periferica è anche In Fucina, nel quartiere Portuense, in cui un impasto leggero si unisce a condimenti preparati con materie prime eccellenti e scelte attentamente.

La Gatta Mangiona di Monteverde è da più di vent’anni un punto di riferimento per gli amanti della pizza; il menù, ora ridimensionato, offre comunque combinazioni di sapori particolarissime e sempre ben equilibrate.

Un’ottima pizzeria a Roma centro è l’Osteria di Birra del Borgo, che oltre a birre artigianali di alta qualità si concentra su pizze creative, che affiancate ai classici della cucina danno un tocco di novità.

Vicino a Villa Borghese puoi invece trovare Proloco Pinciano, in cui le materie prime arrivano attraverso la pregiatissima filiera Di Origine Laziale (DOL). Mille sapori si uniscono su queste pizze sottili, ma anche nelle focacce e nei calzoni.

I 5 migliori ristoranti economici a Roma

Mangiare spendendo poco non è difficile, anche evitando i fast food. Assolutamente da provare è Bono Bottega Nostrana, vicino a San Pietro, che offre dei panini definiti superlativi dai clienti. Pane morbido e croccante, ingredienti tagliati e preparati davanti ai tuoi occhi e un’offerta di ottime birre artigianali.

Tra i ristoranti economici c’è anche Trapizzino, un localetto a Trastevere che fa degli angoli di pizza ripieni con vari gusti tipici. Diffida di chi ti dice che il gusto Zighinì non è molto piccante!

Mizio’s Street Food, un locale piccolo ma molto accogliente, in cui i panini e le tielle di ottima qualità possono essere accompagnate da un bicchiere di vino, ma anche portate via mentre passeggiate per Roma.

Vuliò punta invece sulle specialità pugliesi, e su grandi bruschette condite generosamente con materie prime fresche e mai banali.

Se invece preferisci un piatto di pasta ad un panino, puoi provare Pasta In Corso, situata in Corso Vittorio Emanuele II. Pasta fatta a mano sul momento, prezzi bassissimi per il notevole livello di qualità che offre: è perfetto per un pranzo al volo.

I 5 migliori ristoranti di pesce a Roma

Se non hai tempo di andare fino a località di mare come Fiumicino, anche a Roma ci sono dei validi ristoranti di pesce. Il primo che ti consigliamo è il Tempio di Iside, un locale vicino al Colosseo che conserva una sala con antiche volte. Antipasti e primi sono ottimi, i secondi sono di alta qualità e la scelta cambia a seconda di ciò che è stato pescato quel giorno.

Un secondo locale è la Trattoria del Pesce in Via Folco Portinari. L'antipasto offre una grandissima varietà di pesci diversi, la pasta per i primi è fatta in casa e come secondi è possibile scegliere tra varie grigliate.

Giarò, sulla via Appia, propone piatti di alta qualità insieme a un'ampia scelta di vini, a volte accompagnati da vere e proprie degustazioni guidate.

Bentu & Soi è invece un locale che propone piatti tipici sardi, ottimi abbinamenti di pesce e vini perfettamente armonici.

L'ultimo che ti consigliamo è StuPisci, vicino a piazza Istria (nel quartiere Trieste). È  un’immersione nei sapori del Sud Italia, con arancini ripieni di pesce, panini con gusti decisi e sapori nuovi.

I 5 migliori ristoranti di carne a Roma

Abbiamo visto quelli di pesce, ora non resta che scoprire i migliori ristoranti in cui mangiare carne a Roma.

  • Il Barrocciaio 1964: una steakhouse che ora ha una nuova (e apprezzatissima) gestione, presenta piatti nuovi e sperimentali spiegati con passione.
  • Mamma Mia ai Parioli: un ristorante in cui la carne è un vero e proprio stile di vita. Una sala esterna coperta e riscaldata d’inverno coronano l’esperienza.
  • Santa Brace a Colli Portuensi. Se ami la carne alla brace, ecco il ristorante che fa per te. Curato ed elegante, cucina con metodi innovativi e offre vari tipi di carni.
  • Beef Bazar, Prati: qui puoi provare carni provenienti da tutto il mondo, dal sushi di carne agli hamburger farciti, dal Black Angus alla Manzetta prussiana.
  • I Monticiani: situato nel Rione Monti, deve il suo successo a un proprietario argentino che offre carne di altissima qualità, cucinata in modo magistrale.