Le meraviglie della Napoli sotterranea

Che sia inverno o estate, visitare gli scavi archeologici è un’esperienza che non passa mai di moda. Ti piacerebbe scoprire un posto unico, un lato di Napoli che conoscono solo i turisti più attenti? FlixBus ti porta in un luogo magico e ricco di storia: nei cunicoli della Napoli sotterranea.

Passeggiare nei sotterranei di Napoli è un'esperienza unica per adulti e bambini. Così come le catacombe o le necropoli etrusche, anche il capoluogo campano vanta sotto di sé un vasto patrimonio archeologico, annoverato tra le meraviglie sotterranee d’Italia,. Lunghi cunicoli segreti, illuminati da suggestivi lumini e pieni di luoghi d’interesse, si snodano sotto una delle città più amate d'Italia alla profondità di ben 40 metri, offrendo un punto di vista unico.

Una parte di Napoli che pochi conoscono

Tutti conosciamo Napoli, i ristoranti dove le pizze riempiono le strade di quell'odore familiare di farina e forno a legna, il Teatro dell'Opera e i quartieri caratteristici, affollati da scritte sull'amore e sulla bellezza della vita. Pochi conoscono però questo lato misterioso e un po' oscuro della bella Napoli: sentieri antichissimi che corrono sotto i nostri piedi e raccontano una storia mai dimenticata, costruendo quasi una seconda città nel sottosuolo.

Le gallerie sono antichissime: le prime costruzioni risalgono alla preistoria. Per quegli stessi cunicoli passarono i Greci, e poi anche i Romani. La storia della Napoli sotterranea inizia quindi ben 5000 anni fa; furono poi i Romani a usarla anche come rete di acquedotti. I tunnel servirono la città per secoli, finché un nobile napoletano decise di costruire un nuovo acquedotto, così efficiente e completo che le vecchie gallerie sotterranee vennero abbandonate. Dovremo aspettare altri secoli perché le gallerie vengano riaperte, e utilizzate come rifugio antiaereo durante la Seconda Guerra Mondiale.

Tutte le informazioni sulla Napoli sotterranea

Ma come arrivare alla Napoli sotterranea? Come acquistare i biglietti, e quali sono i prezzi? Si possono richiedere visite guidate? Scoprilo con noi!

Oggi ti portiamo indietro nel tempo, sui passi dei romani che rimbombano nei cunicoli sotterranei. L’ingresso alla Napoli sotterranea in Piazza San Gaetano è raggiungibile con la metro, Linea 1, scendendo alla fermata Dante. Se invece sei al porto, puoi prendere l’autobus, linea R4.

L'ingresso è molto vicino ai Quartieri Spagnoli e a pochi passi da Spaccanapoli. Questo ti permette di passeggiare prima per le strade caratteristiche e poi di capitare, quasi per caso, davanti all’ingresso di un altro mondo.

L'ingresso principale alla Napoli sotterranea è su Via dei Tribunali, presso l'antica Piazza San Gaetano, nel quartiere di San Lorenzo. C’è però un altro ingresso alla Napoli sotterranea: il secondo è in Piazza Trieste e Trento, vicino al caffè Gambrinus.

Vicino all’entrata della Napoli sotterranea, sempre sotto il suolo, c’è anche l’inquietante Cimitero delle Fontanelle, un enorme ossario che ospita i resti delle “anime pezzentelle”, cioè dei poveri. Non è consigliato per un primo appuntamento, però!

Un’attrazione incredibilmente affascinante è il percorso che si può fare in zattera. Esatto, in zattera! Queste piccole imbarcazioni ti faranno navigare proprio sotto Piazza del Plebiscito, attraverso il tunnel borbonico sotterraneo che i re usavano come via di fuga. Questo percorso però si può fare solo nel fine settimana previa prenotazione, e dura poco più di un’ora.

Quanto costano i biglietti per accedere alla Napoli sotterranea?

Il sito ufficiale dell'Associazione Napoli Sotterranea ci informa che il costo del biglietto intero è di 10€. Sono previste anche altre tariffe e riduzioni del biglietto per studenti, bambini e scuole in gita. I biglietti per i sotterranei di Napoli si possono anche acquistare online, mandando un’e-mail all’indirizzo dell’Associazione (info@napolisotterranea.org) o attraverso altre biglietterie online, alternative al sito ufficiale.

Sempre sul sito ufficiale sono riportati gli orari di visita della Napoli Sotterranea: per i tour in italiano parte un'escursione ogni ora, dalle 10 alle 18. Per le escursioni in inglese o in altre lingue ci sono invece cinque partenze al giorno, permettendo anche ai turisti stranieri di andare oltre i classici luoghi da visitare e di avere un’immersione totale nella cultura partenopea.

Le visite guidate permettono di attraversare tre tappe, che rappresentano altrettanti pezzi di storia. La prima tappa, e attrazione principale, sono ovviamente le cave di tufo che si snodano per chilometri sotto la città partenopea, con l'acquedotto e le gallerie romane, il museo dell'acqua e il museo del presepe napoletano.

La seconda tappa del tour è il teatro greco-romano, scoperto recentemente, raggiungibile attraverso un ingresso particolarmente artistico che si trova nello stretto Vico Cinquesanti. Ad accoglierci all’entrata, una minacciosa maschera di marmo che richiama il teatro greco. È detto anche il teatro di Nerone: spostando un letto e aprendo una botola si scoprono i camerini degli attori, dove l’imperatore in persona si cambiava per mettere in scena i suoi spettacoli.

La terza tappa è il Museo della Guerra, visto che i cunicoli furono usati come rifugi antiaereo da più di 4000 persone durante i bombardamenti, e conservano i ricordi emotivi di quel periodo.

Ci sono anche attrazioni assolutamente imperdibili: nei cunicoli sono stati creati gli Orti Ipogei, delle coltivazioni sotterranee al riparo dallo smog, e la Pizzeria Geotermica, che sfrutta il calore mantenuto dalle rocce di tufo per cuocere pizze e schiacciate.

Quanto dura il tour?

La visita dura circa due ore, ed è disponibile in varie lingue; tutto è curato da guide esperte che ti faranno conoscere la misteriosa Napoli "dal basso".

Alcuni cunicoli sono ampi e ariosi, mentre altri sono più stretti, per cui chi soffre di claustrofobia potrebbe trovare la visita un po' più impegnativa.

Come prenotare una visita alla Napoli sotterranea?

Per i gruppi con meno di 10 persone non c'è bisogno della prenotazione. Per i gruppi più numerosi, invece, si può inviare una mail a info@napolisotterranea.org o richiedere informazioni tramite i numeri di telefono indicati sul sito. C'è anche la possibilità, solo previa prenotazione, di organizzare gite in altre lingue o in orari non previsti. L’associazione prevede anche un particolare biglietto “salta-coda” che può sicuramente tornare utile, soprattutto nei periodi di maggiore turismo.

Insomma, la Napoli sotterranea presenta tantissime attrazioni, sia antiche sia innovative e brillanti, che non vedono l’ora di essere scoperte. Organizza la tua visita con i posti che ti piacciono di più e salta su un FlixBus, ti ci portiamo noi!