§§ geoTextTitle §§

§§ geoLinkText §§

FlixBus collabora con UNESCO Giovani

Moving Culture: FlixBus collabora con UNESCO

UNESCO Giovani

È risaputo che l’Italia vanta uno dei territori più ricchi di tesori artistici, oltre che una varietà di paesaggi ineguagliabile e invidiata in tutto il mondo. Non tutti, però, sanno che è anche il Paese in cui si concentra il maggior numero di siti patrimonio UNESCO in assoluto, 53 in tutto tra bellezze artistiche e naturali. Un’eredità che da sempre costituisce una delle risorse principali dello Stivale, e che quindi è necessario preservare e promuovere con ogni strumento.


Ma come valorizzare questo patrimonio, facilitando l’accesso ai siti che ne fanno parte?

A questa domanda prova a rispondere la collaborazione tra FlixBus e l’Associazione Italiana Giovani per l’UNESCO, che unendo le forze e mettendo in comune le risorse, hanno deciso di ideare MOVING CULTURE, una campagna di promozione del territorio orientata a una forma di turismo responsabile e basata sulla condivisione di valori ben precisi: valorizzazione del territorio, approccio innovativo alla tradizione e attenzione alla sostenibilità.

Per tutto il 2018 FlixBus accompagnerà i ragazzi dell’Associazione Giovani per l’UNESCO in un’esperienza davvero unica e indimenticabile: 10 viaggi alla scoperta di alcuni dei più affascinanti siti italiani. I volontari, forti della loro competenza in materia, sperimenteranno e documenteranno sui social i loro viaggi, snocciolando qualche dritta utile ai visitatori che ne vorranno seguire le orme.

Ecco un primo assaggio:
 

Valorizzazione del patrimonio

Obiettivo dell’Associazione Italiana Giovani per l’UNESCO, 300 soci tra i 20 e i 35 anni, è proprio quella di tutelare e promuovere il patrimonio nazionale, incentivando la partecipazione attiva della società civile a varie attività nei campi dell’educazione, della scienza, della cultura e della comunicazione nelle varie comunità locali.

Ma come facilitare, per chi viene da fuori, l’incontro con questo patrimonio in un Paese che in molte aree patisce ancora la mancanza di infrastrutture adeguate?

È qui che entra in gioco la collaborazione con FlixBus, che con una rete in continua crescita connette la maggior parte delle località che ospitano le eccellenze artistiche e culturali dello Stivale, e che in virtù dell’espansione prevista per i prossimi mesi aumenterà ulteriormente le connessioni verso i siti UNESCO italiani. Le città di Roma, Firenze e Venezia, Ferrara, Verona, Vicenza, la Chiesa di Santa Maria delle Grazie a Milano e la Piazza del Duomo di Pisa, l'Orto Botanico di Padova, la Cattedrale di Modena, i Trulli di Alberobello e i Sassi di Matera, la Reggia di Caserta, sono solo alcuni tra i siti patrimonio UNESCO di interesse artistico più facilmente raggiungibili grazie al servizio di FlixBus, a cui si aggiungono bellezze naturali come i paesaggi vitivinicoli del Piemonte, più vicini grazie ai collegamenti con Alba, e i nove sistemi montuosi delle Dolomiti.

In questo modo, l’autobus diventa il connettore di un patrimonio sparso su tutto il territorio nazionale, facilitando l’accesso ai luoghi che lo compongono e avvicinando istanze culturali distanti fra loro.

Sito UNESCO Torre di Pisa

L’innovazione incontra la tradizione

Un altro punto di contatto fondamentale tra FlixBus e l’Associazione, entrambe realtà giovani e dinamiche, è la capacità di reinventare la tradizione, utile soprattutto ad avvicinare al patrimonio le nuove generazioni e generare sentimento di appartenenza verso il territorio.

Da un lato, infatti, l’Associazione promuove la conoscenza di tale patrimonio presso i giovani per mezzo di progetti, iniziative ed eventi all’avanguardia in cui essi possano assumere un ruolo attivo nella valorizzazione del territorio. Dall’altro lato, FlixBus si inserisce nel contesto di un mercato tradizionale, quello del trasporto in autobus, per innovarlo da dentro e avvicinare un tipo servizio da sempre radicato in Italia alle esigenze di un pubblico giovane attraverso la digitalizzazione dell’offerta e la garanzia di comfort a bordo.

Entrambi concorrono così, mutuandone il linguaggio, ad avvicinare una generazione alle ricchezze diffuse sul territorio, e ne facilitano il senso di attaccamento e l’immedesimazione con il patrimonio culturale.

 

Sostenibilità

La promozione della sostenibilità ambientale e sociale è un tema quanto mai attuale che riguarda e deve riguardare ogni ambito, soprattutto se si tratta di tutelare un patrimonio che appartiene a tutta l’umanità.

Lo sviluppo sostenibile, infatti, è uno dei focus principali sui quali si concentrano da sempre le azioni dell’Associazione, che attraverso eventi e conferenze dedicate si occupa di informare i giovani sull’importanza di tutelare le bellezze del territorio, promuovendo atteggiamenti più responsabili nei confronti dell’ambiente e delle ricchezze culturali che li circondano.

Langhe sito del patrimonio UNESCO
Anche FlixBus, in qualità di operatore di mobilità, è sensibile a questo tema, e si batte da sempre per ridurre al minimo il proprio impatto ambientale, monitorando l’efficienza dei suoi mezzi in termini di consumo di carburante e di emissioni di gas serra. L’azienda permette inoltre ai suoi passeggeri di compensare le emissioni di CO2 del loro viaggio tramite il pagamento volontario di una piccola quota aggiuntiva sul costo del biglietto, con cui si può contribuire a finanziare i progetti certificati di Atmosfair, partner di FlixBus per la tutela del clima, (per maggiori dettagli consulta la nostra pagina dedicata alla sostenibilità ambientale). Non solo: UNESCO Giovani e FlixBus vogliono premiare chi sceglierà di rendere il proprio viaggio in autobus più sostenibile: da questa estate, chi prenoterà una corsa verso alcune destinazioni selezionate sedi di siti patrimonio UNESCO compensando le emissioni relative al proprio viaggio riceverà in dono una mini-guida della città che, oltre a fornire le principali informazioni relative al sito, svelerà anche qualche curiosità sulla destinazione.
 

FlixBus è main partner dell’Assemblea Nazionale di UNESCO Giovani a Matera

L’obiettivo di salvaguardare il patrimonio italiano rappresenta la principale aspirazione dell’Associazione. Un obiettivo che diventa realtà con l’Unesco Italian Youth Forum, il primo forum internazionale dei giovani italiani in cui verranno discussi i grandi temi dell’UNESCO, quali l’educazione, la sostenibilità e l’innovazione. Sede dell’evento sarà Matera, che tra il 23 e il 25 febbraio ospiterà giovani tra i 18 e i 25 anni che si scambieranno idee inerenti alla conservazione, valorizzazione e trasmissione del patrimonio artistico e culturale nazionale. Un traguardo, questo, pienamente in linea con l’attaccamento al territorio italiano di FlixBus, che ha assunto con piacere il ruolo di main partner dell’evento.